Lezioni di Informatica
"Una volta che abbiate conosciuto il volo, camminerete sulla terra guardando il cielo" [ L. da Vinci ]
Informazioni sul Sito
N. visitatori  000070535  dal 21/01/2007  |   e-mail: ksoft64camera@gmail.com   
Cerca nel sito
Documenti collegati alla pagina
Attributi

Gli attributi sono le caratteristiche di una entità. Se, ad esempio, volessimo definire gli attributi di uno studente dal punto di vista anagrafico, troveremmo i seguenti:

  • Cognome
  • Nome
  • data di nascita
  • luogo di nascita
I suddetti attributi sono considerati propri in quanto sono quelli che descrivono in modo essenziale l'entità.

Un attributo è composto quando è costituito da più elementi.
Ad esempio l'indirizzo di una persona può essere scomposto nei seguenti elementi: via, numero, città e provincia.

Indici (chiavi) - la chiave primaria

Distinguiamo poi attributi chiave e attributi non-chiave.
Un indice ha lo scopo di consentire un accesso rapido ai dati.
Può essere formato da uno o più attributi. Può ammettere duplicati o no (unique index).
Si possono costruire più indici per un entità.

La chiave primaria (primary key o PK) ha le stesse caratteristiche di un indice senza duplicati (unique index) ma non può contenere valori nulli. E' importante sapere che un'entità può avere solo una chiave primaria.
La chiave primaria va scelta partendo dalle cosiddette chiavi "candidate": una chiave candidata è qualsiasi attributo o insieme di attributi che ha volori univoci.
Ogni chiave candidata può essere considerata come chiave primaria, ma occorre comunque sceglierne una sola che diventerà chiave primaria.
Esempio:
Prendendo il caso precedente, possiamo considerare il Cognome come un indice semplice e vedere i dati ordinati per Cognome, ma potremmo avere 2 o più cognomi uguali.
Se volessimo trovare un indice che non abbia duplicati potremmo costruirne uno composto di Cognome+Nome; comunque si potrebbero avere, anche in questo caso, due o più "Rossi Paolo".
A questo punto ci vediamo costretti ad aggiungere un'attributo, che chiameremo Matricola, che ci consentirà, anche nei casi limite(*), di distinguere le istanze dell'entità.
(*) Caso limite:
E' il caso (assurdo, ma può accadere) di due studenti che abbiano cognome, nome, data di nascita e luogo di nascita identici.

La chiave esterna (foreign key o FK)

Un attributo viene definito chiave esterna (foreign key) quando fa riferimento alla chiave primaria dell'entità principale. In realtà non è una vera chiave e solitamente ammette duplicati (v. integrità referenziale).