Lezioni di Informatica
"Una volta che abbiate conosciuto il volo, camminerete sulla terra guardando il cielo" [ L. da Vinci ]
Informazioni sul Sito
N. visitatori  000059263  dal 21/01/2007  |   e-mail: ksoft64camera@gmail.com   
Cerca nel sito
Documenti collegati alla pagina
Protocolli

La comunicazione in rete tra macchine eterogenee è resa possibile dalla interazione di funzionalità organizzate in modo gerarchico.
Qualsiasi implementazione del concetto di stratificazione a livelli introdotto dal modello OSI richiede protocolli, o regole dettagliate. I sistemi di elaborazione che intendono cooperare si devono conformare alle stesse regole.

Un protocollo è infatti un insieme di regole e di convenzioni che governano la comunicazione tra sistemi di elaborazione comunicanti. I computer in una rete impiegano protocolli ben definiti per comunicare.
Esistono dei protocolli ad ogni livello. Il protocollo di ciascun livello descrive le regole applicabili a quel livello; per esempio lo strato 1 e` governato dal protocollo fisico, lo strato 3 dal protocollo di rete, ecc..

Di seguito vengono brevemente descritte le caratteristiche di alcuni dei protocolli più utilizzati:

TCP/IP

Il TCP/IP (Transmission Control Protocol/Internet Protocol) è il protocollo di comunicazione più diffuso, rappresenta infatti la base per tutte le comunicazioni su Internet. E' presente nei livelli rete e trasporto del modello OSI.
Di seguito si può vedere lo schema delle informazioni inserite da questo protocollo:

FTP

Il protocollo FTP è uno dei protocolli più utilizzati nel livello 7 del modello OSI. (v. Servizi Internet)
Nello schema viene spiegato il suo funzionamento (fonte Wikipedia):
  • PI (Protocol Interpreter) è l'interprete del protocollo, utilizzato da client (User-PI) e server (Server-PI) per lo scambio di comandi e risposte.
    In gergo comune ci si riferisce ad esso come "canale comandi"
  • DTP (Data Transfer Process) è il processo di trasferimento dati, utilizzato da client (User-DTP) e server (Server-DTP) per lo scambio di dati.
    In gergo comune ci si riferisce ad esso come "canale dati"